Article by Tony Main

La gestione dei Thin Client distribuiti: l’enigma della sede remota e ‘l’elefante nella stanza’?

Molti articoli hanno spiegato i vantaggi nell’utilizzare dispositivi Thin Client dedicati all’accesso ai servizi di desktop condiviso e, più recentemente, di interfaccia desktop virtuale (VDI). Gli argomenti sono molto convincenti, ed è quasi accettato come un dato (quasi de facto) quanto vantaggioso un Thin Client possa dimostrarsi in tali ambienti.
Con tutte le implementazioni di dispositivi Thin Client (e includo anche gli Zero Client), il successo della fase costitutiva e della continuità del supporto è indissolubilmente legato ad una piattaforma di gestione di un tipo o dell’altro.

In questo articolo indaghiamo nello specifico la gestione dei dispositivi da remoto e di come Praim supera questo enigma. 

Perché la gestione remota di dispositivi Thin Client dovrebbe essere complessa? I vantaggi di questi dispositivi si concentrano sulla semplicità e la facilità di implementazione e sono stati a lungo propagandati come i punti salienti che rendono la loro tecnologia così convincente, quindi dov’è il problema?
Questo messaggio è stato usato come slogan per i Thin Client fin dalla loro nascita negli anni ‘90; tuttavia, la realtà è che questi due punti di forza sono oggi solo una parte di tutto il quadro generale. I dispositivi contemporanei sono ora ricchi di feature, dispositivi complessi che sono predisposti per lavorare in ambienti aziendali, e con la crescita dei servizi in hosting sono costretti ad adattarsi anche a queste esigenze. Il Desktop as a Service (DaaS) fornisce molte opportunità di utilizzare un dispositivo “stupido”, e in tal caso utilizzare un Thin Client gestibile da remoto può diventare una preziosa aggiunta.

Questi sono tutti punti validi, ma la necessità di gestire dei dispositivi remoti non è scontata. La gestione dei Thin Client deve essere più di una mera distribuzione e controllo dello stato. Deve offrire sicurezza, aggiornamenti, auditing, upgrade/downgrade del firmware, nonché una funzione di supporto. Così la chiave diventa distribuire questo livello di gestione senza impattare l’infrastruttura aziendale o verso i dispositivi che non accedono direttamente ai servizi.

Il Thin Client può aggiungere complessità al supporto remoto. I sistemi operativi dei veri Zero Client e dei dispositivi basati sul sistema Linux, hanno tipicamente delle piccole impronte pensate appositamente per offrire eccellenti livelli di funzionalità con il minimo carico del sistema operativo. Questi dispositivi devono ancora essere gestiti, e anche con questi rendimenti creeranno comunque un certo grado di traffico di rete. Se il firmware dei dispositivi esegue una versione di Windows Embedded, l’overhead aumenterà drasticamente. In genere, un firmware basato su Linux può funzionare con meno di 500 MB di spazio per i file, Windows 10 di Embedded a 64 bit occupa già 20 GB.

Il valore del sistema di gestione inizia allora a guadagnare importanza. Il software di gestione dovrebbe essere in grado di utilizzare funzionalità di programmazione, o sforzarsi di mantenere più basso possibile il “chiacchiericcio” attorno alla questione del management. Ciò è accettabile in ambienti in cui la connessione di rete e le prestazioni non sono una preoccupazione. Nei casi, invece, in cui dei collegamenti a bassa velocità sono tutto ciò che è disponibile, o nei casi di siti che hanno molti utenti remoti, il fatto di fare affidamento su un’unica piattaforma centrale è stato spesso integrato dall’utilizzo di server di gestione in loco. Questo risolve il problema, ma è una soluzione adatta solo in casi in cui il supporto determini che questa è una necessità. Ciò che questa soluzione non riesce ad affrontare sono quei casi in cui pochi dispositivi necessitano di essere gestiti, ma non sono abbastanza per giustificare una console di gestione remota dedicata. Non riesce anche ad affrontare quei casi in cui non esiste alcuna connessione dedicata per il servizio che i dispositivi usano. Paradossalmente, l’aggiunta di ulteriori server di gestione aumenterebbe la complessità, che i Thin Client si sforzano, invece, di evitare.

Praim ha affrontato questo problema specifico, con un prodotto compreso nella piattaforma di gestione ThinMan: ThinMan Repeater. Questo prodotto ha ora esteso la portata della piattaforma di gestione ai siti remoti, senza richiedere l’aggiunta di server aggiuntivi per fornire il layer management o sacrificare funzionalità di gestione. Disponibile per sistemi Windows 7 o superiori, si integra pienamente con la console di gestione centralizzata ThinMan. Dal punto di vista della connettività, questa soluzione non ha nemmeno bisogno di una connessione dedicata, ma può connettersi utilizzando i WebSockets dell’URL esterno del server ThinMan.

Utilizzando ThinMan Repeater, la raccolta di informazioni sulla gestione, la distribuzione di aggiornamenti del firmware e dei dispositivi da client remoti non utilizzerà più un traffico eccessivo sui collegamenti di rete tra le sedi. Solo ThinMan Repeater sarà coinvolto in questo scambio di dati. Inoltre, le sedi che si connettono solo attraverso un sito web sicuro possono essere incluse nella gestione, senza la necessità di VPN o connessioni permanenti. Utilizzando ThinMan Repeater sarà possibile affrontare ‘il tema dell’elefante nella stanza’: il dispositivo Windows Embedded. Tali dispositivi non sono esclusi dal giro cruciale degli aggiornamenti Microsoft e dalle preoccupazioni di saturazione della rete. Utilizzando ThinMan Repeater, però, potranno offrire un eguale livello di servizio, indipendentemente dal sistema operativo del Thin Client o della sua posizione fisica.

Con queste informazioni, è ora possibile vedere che la scelta di una soluzione Thin Client significa qualcosa di più che la mera scelta del dispositivo più conveniente in commercio. Il valore che può essere aggiunto dalla conoscenza di come gestire un dispositivo da parte del vendor diventa evidente. La considerazione del modo in cui la rete deve funzionare ed integrarsi è di primaria importanza con i Thin Client quanto con i dispositivi desktop tradizionali.


Per maggiori informazioni sulla console di gestione ThinMan e ThinMan Repeater:

Rispondi

L'unione fa la forza

I nostri rivenditori sono in grado di sfruttare al meglio la nostra tecnologia e lavorano con noi per disegnare le soluzioni ottimali per te.

Clienti

Loro hanno scelto di utilizzare le soluzioni Praim