Article by Claudio Granatiero

La codifica dei caratteri in Linux: ASCII, UTF-8 e ISO-8859

Un computer rappresenta le informazioni in forma di numeri, ma quando queste informazioni devono essere comunicate all’Uomo (e viceversa), c’è la necessità di una codifica, ovvero di un sistema condiviso per assegnare a una data informazione (ad esempio, il carattere ‘a’) un certo specifico numero (ad esempio, 97).

Purtroppo, per motivi storici e pratici, non esiste un’unica codifica valida per tutti i caratteri possibili. Leggi l’articolo in cui cerchiamo di fare un po’ di chiarezza in questo labirinto:

Character Encodings in Linux: ASCII, UTF-8 and ISO-8859

Rispondi

L'unione fa la forza

I nostri rivenditori sono in grado di sfruttare al meglio la nostra tecnologia e lavorano con noi per disegnare le soluzioni ottimali per te.

Clienti

Loro hanno scelto di utilizzare le soluzioni Praim