In questo periodo, la gestione di PC e dei dispositivi mobili può essere complessa per molte aziende. I responsabili dei servizi IT si trovano, infatti, a dover soddisfare le sfide giornaliere della loro professione e, in più, quelle che possono risultare nuove esigenze create dallo smart working. Serve allora semplificare la gestione dei vari strumenti IT, per trasformare il team IT in una risorsa aziendale strategica.

Le sfide dei professionisti IT

Ogni azienda dispone di un parco endpoint composto da dispositivi di varia natura, da quelli “fissi” che rimangono sempre nella struttura, a quelli che, soprattutto in questo periodo di smart working, sono esterni ad essa. Inoltre, richiedono declinazioni e applicazioni specifiche e spesso diversificate sulla base di mansioni e uso.

Ciò che invece resta invariato per ogni azienda, è la necessità da parte degli IT Manager di dover aggiornare le infrastrutture IT, con particolare attenzione a quelle ibride o multicloud, con i relativi endpoint connessi. Le minacce alla protezione, inoltre, rappresentano un problema costante che deve essere monitorato e bloccato tempestivamente. È importante anche avere costantemente ben chiaro il numero di risorse hardware e software utilizzate in azienda; il team IT deve sempre sapere quali sono i dispositivi disponibili, dove sono posizionati e in che modo possono essere eventualmente riassegnati per assicurare la migliore produttività.

Organizzare il management degli strumenti IT aziendali

Automatizzare i servizi di gestione di tutti gli endpoint è una sfida con cui le aziende devono confrontarsi puntualmente, per ottenere maggiore efficienza nelle proprie attività e per eliminare gli sprechi. La questione non è tanto tecnologica, quanto strategica: la gestione, se diventa centralizzata ed è attuata in maniera proattiva, può rappresentare uno dei tasselli essenziali per infrastrutture IT efficienti al servizio del business.

Inoltre, le attività giornaliere legate alla distribuzione delle nuove applicazioni o l’assistenza stessa su un computer o dispositivo mobile, si stanno complicando sempre di più e devono essere eseguite sia in ambienti fisici tradizionali sia in quelli virtuali. La produttività dei collaboratori, il migliore supporto ai clienti, il controllo dei sistemi di produzione dipendono da dispositivi digitali sempre più eterogenei che, da una parte, facilitano la digitalizzazione dei processi, dall’altra complicano la vita dei reparti IT che devono garantire operatività e sicurezza.

La soluzione di Praim

Praim permette massima agilità e scalabilità nell’amministrazione delle postazioni di lavoro con la console centralizzata ThinMan. È uno strumento di gestione che organizza e traccia tutti i dispositivi da un’unica postazione, centralizzando le informazioni e permettendo di eseguire da remoto operazioni di gestione e manutenzione su tutti i dispositivi.

La console consente di gestire in maniera centralizzata Thin Client e PC, in versione locale, remota e da web. Nello specifico, le operazioni di gestione e manutenzione sono eseguite in modo programmato, automatizzando le fasi di installazione e, grazie al sistema di profilazione, le operazioni di amministrazione sono possibili anche per i gruppi più eterogenei di dispositivi e utenti.

Attraverso un’interfaccia grafica semplice e intuitiva il reparto IT può creare e configurare postazioni di lavoro per qualsiasi utente, in base alle sue esigenze e al tipo di endpoint, il tutto da un’unica postazione di lavoro e tramite una soluzione che, grazie ai tre Feature Pack addizionali, si disegna sempre di più sulle specifiche esigenze di qualsiasi cliente, risparmiando così tempo da poter dedicare ad attività strategiche per la crescita dell’azienda.