Il 14 gennaio 2020 segnerà l’ultimo giorno di supporto per Windows 7. Ciò significa che Microsoft non fornirà patch di sicurezza, hotfix e aggiornamenti. Si presume che gli aggiornamenti a Windows 10 saranno completati e che la costosa opzione di supporto estesa sia una soluzione a breve termine.

Mentre il focus sarà principalmente sul mondo desktop, vale la pena ricordare la popolarità di Windows anche come sistema operativo thin client, in particolare Windows Embedded Standard 7, o WES7 in breve. WES7 è un sistema operativo stabile e ricco di funzionalità, che ha segnato un progresso significativo rispetto alla versione Embedded di Windows XP. L’aggiunta del File Based Write Filter ha consentito l’implementazione sicura di soluzioni anti-malware da eseguire sulla piattaforma integrata, nonché file binari comuni per gli aggiornamenti delle patch di Microsoft ogni mese.

Se WES7 sia stato aggiornato o protetto è questione di dibattito e dipende dalle varie scuole di pensiero, ma la realtà è che ci sono molti thin client che funzionano bene ma che presto richiederanno un aggiornamento per mantenere la conformità aziendale. Le opzioni, in questo caso, sono diverse:

1.Sostituire

Come fornitore di thin client, saremmo felici se questa fosse l’alternativa adottata da tutti. Praim di fatto può fornire molte opzioni per l’aggiornamento dei dispositivi più vecchi a dispositivi Windows 10 IoT all’avanguardia . Ma questa potrebbe anche non essere un’opzione percorribile, perché WES7 è ancora in fase di distribuzione, quindi l’hardware in possesso di molte aziende potrebbe essere ancora nuovo di zecca.

2. Aggiornare

Un’alternativa che sembra semplice, ma non così semplice come aggiornare un PC:

i) In primo luogo, il sistema operativo non è disponibile in serie in commercio e viene fornito come OEM su ciascun thin client. Determinati accordi software possono includere Windows 10 IoT, ma è necessario controllare le clausole.

ii) In secondo luogo, la capacità del dispositivo endpoint. Questa può dipendere dall’età del thin client perché se i primi dispositivi WES7 possono avere solo un’unità Flash da 4 GB e 2 GB di RAM, anche i dispositivi più recenti possono utilizzare solo Flash da 16 GB e 4 GB di RAM. Ma ciò significa avere risorse sufficienti per l’esecuzione e l’aggiornamento di un dispositivo Windows 10 IoT? Le soluzioni Praim W10 IoT sono dotate di 64 GB di spazio di archiviazione, che riteniamo possano salvaguardare il tuo investimento per diversi anni.

iii) Infine, le prestazioni. Se il dispositivo è un’unità WES7 di prima generazione, avrà prestazioni sufficienti per eseguire W10?

3. Riutilizzare  

Un’alternativa in genere utilizzata per i PC legacy, ma che può essere applicata anche ai thin client: utilizzare Praim ThinOX4PC per installare sul dispositivo un sistema operativo basato su Linux. Con i suoi piccoli requisiti di sistema, darà una nuova vita all’hardware che potrebbe non essere in grado di eseguire l’ultima versione di Windows. Questo è un rimedio a basso costo, ma ad alte prestazioni, quindi un’alternativa degna di nota.

Per aiutare a comprendere i pro e i contro dell’uso di un thin client basato su Linux o Windows, abbiamo scritto due articoli che evidenziano i 5 principali motivi per scegliere ciascuno dei due:

5 motivi per scegliere Windows

5 motivi per scegliere ThinOX

Per concludere, noi di Praim raccomandiamo di pianificare anticipatamente un’alternativa a Windows 7. Per tutti gli endpoint che eseguono WES7 offriamo soluzioni che vanno dal riutilizzo alla sostituzione e sono in grado di dare supporto alle piattaforme future.

Per ulteriori informazioni, visita il nostro sito Web e scopri tutte le soluzioni hardware e software Praim.