Article by Nicola Manica

Supporto ottimizzato VMware a Skype for Business

Una delle novità recentemente annunciate da VMware è il supporto ottimizzato a Skype for Business.

Come dipartimento di ricerca e sviluppo in Praim abbiamo deciso di giocarci un po’ ed effettuare qualche veloce test per capire quali sono i vantaggi della tecnologia.

Dal punto di vista architetturale la soluzione ottimizzata di VMware non è molto distante da quella già proposta da altri vendor di virtualizzazione, si tratta di fatto della capacità del client di creare una connessione punto-punto tra endpoint senza la necessità di passare ogni volta dal server.

Credits: VMware

 

La figura spiega meglio il concetto: nel caso ottimizzato, una volta stabilita la connessione, il traffico della chiamata audio e video passa direttamente da client a client, senza caricare la rete oppure il server. In questo breve articolo mi propongo di verificare sperimentalmente e in maniera rudimentale se l’ottimizzazione funziona e quanto è efficace.

Per poter effettuare delle misurazioni ho creato un semplice setup attraverso l’utilizzo di due thin client, uno switch, un thin client facente funzione di misuratore di banda con due schede di rete, e un paio di macchine virtuali.

 

 

 

 

 

 

 

Thin client A9014

webcam Microsoft Webcam

periferica audio Jabra

Horizon View client 4.5

media engine 1.0.0.0186 (64-bit)

Thin client N9012

webcam Logitech C170

Horizon View client 4.5

media engine 1.0.0.0186 (64-bit)

VM 1

Windows 10 LTSB 2016 64bit

4GB di RAM

Intel(R) Xeon(R) CPU E5-2630L @2GHz

VMware Horizon agent 7.2.0.5680975

Skype for Business (Microsoft Office Professional Plus 2013)

VMware Horizon Media Proxy 1.0.0186 (64bit)

VM2

Windows 10 LTSB 2016 64bit

4GB di RAM

Intel(R) Xeon(R) CPU E5-2630L @2GHz

VMware Horizon agent 7.1.0.5170901

Skype for Business (Microsoft Office Professional Plus 2013)

VMware Horizon Media Proxy 1.0.0186 (64bit)

Misuratore di banda

2 schede di rete in modalità Bridge

Ubuntu 14.04.05

bwm-ng usato come tool di misurazione

Server Horizon View 7.2 (RTM)

 

Verifica del funzionamento dell’ottimizzazione lato client:

Per verificare l’effettivo funzionamento dei pacchetti installati una volta connessi alla macchina virtuale compare Optimized Mode (al contrario il mancato funzionamento viene indicato con Fallback mode).

Un’altra verifica veloce è quella di andare all’interno del configuratore di Skype for Business, e analizzare i device video presenti. Se compare VMware virtual webcam la webcam è utilizzata attraverso Real time audio video, se invece la webcam è visualizzata con il nome specifico del device significa che l’ottimizzazione sta funzionando a dovere.

Optimised mode Non optimised mode

 

A questo punto non ci resta che avviare una chiamata e verificare il comportamento in RTAV e attraverso la nuova ottimizzazione proposta da VMware. In questa verifica il protocollo utilizzato era Blast, non ritengo la cosa molto importante in quanto non è significativo per capire il vantaggio o meno dell’ottimizzazione.

Nei due grafici è rappresentata la banda utilizzata dal bridge durante una chiamata solo audio e una videochiamata. Le linee invece rappresentano la chiamata attraverso due client che sfruttano l’ottimizzazione, due client senza ottimizzazione, e il setup misto con un client ottimizzato e l’altro no.

Il risultato è abbastanza evidente, utilizzando l’ottimizzazione i dati che passano da client a vm sono molto ridotti. Come prevedibile utilizzando una videochiamata il risultato è ancora più evidente.

Utilizzando invece un client ottimizzato e l’altro no, la situazione è molto simile alla non ottimizzazione di entrambi i client.

Senza avere la presunzione di avere dei dati analitici precisi, già da questi test è semplice verificare come l’ottimizzazione della banda sia consistente e che il lavoro svolto da VMware sembra dare i frutti in maniera evidente fino da subito.

Rimane da capire il picco di banda utilizzata in fase di inizializzazione, presente sia nella chiamata video che in quella solamente audio.

Bisogna comunque ricordare che in tutti i casi l’audio e il video erano con buona qualità, ovviamente questo è anche legato al setup che era di fatto ideale, in quanto durante i test tutte le componenti interessate: rete, server, … non erano cariche.

Avrei voluto verificare lo stesso funzionamento anche attraverso un client Linux, ma la versione privata in mio possesso non sembra essere compatibile con la versione di Horizon View rilasciata, il supporto per la versione Linux è data su Horizon View 7.2 che dovrebbe essere rilasciato prossimamente.

 

Scopri i Thin Client Praim

Rispondi

L'unione fa la forza

I nostri rivenditori sono in grado di sfruttare al meglio la nostra tecnologia e lavorano con noi per disegnare le soluzioni ottimali per te.

Clienti

Loro hanno scelto di utilizzare le soluzioni Praim